Conosciamo meglio la Vitamina A

Il termine Vitamina A viene utilizzato per indicare il retinolo ma anche i retinoidi, suoi analoghi. Appartiene al gruppo dei micronutrienti  liposolubili (come la vitamina E) ovvero si scioglie nei solventi grassi. Si accumula nel fegato e da lì viene rilasciata nel nostro organismo, in base alle nostre necessità.

Si ritrova essenzialmente in alimenti di origine animale come uova, fegato, latte e latticini.

I carotenoidi sono i suoi precursori e molti di loro sono  provitamine ovvero vengono assorbiti e poi trasformati in vitamina attiva nel nostro organismo, grazie ad una serie di modifiche enzimatiche. Sono presenti in molti alimenti vegetali tipo frutta e verdura (soprattutto in quelli caratterizzati da colorazione giallo-rossa come anguria, albicocche, carote, peperoni, pomodori etc.). Il più conosciuto tra i carotenoidi è sicuramente il β-carotene.

E’ molto importante assumere questi alimenti  crudi o al massimo con una breve cottura in quanto la Vitamina A è termolabile e quindi molto sensibile al calore.

Il fabbisogno di Vitamina A si aggira intorno a 0,6 – 0,7 mg al giorno ma tale valore è destinato ad aumentare nelle donne in gravidanza e soprattutto durante l’allattamento. E’ importante sapere che l’assorbimento della vitamina A è regolato anche dalla quantità e qualità dei lipidi presenti nella dieta oltre che dagli acidi biliari.

Conosciuta anche come “la vitamina della vista”, la Vitamina A è una delle due componenti  della Rodopsina, un pigmento fotorecettore che si trova sulla nostra retina e che risulta fondamentale nel processo visivo.

La Vitamina A è  importante, inoltre, nel normale sviluppo del sistema immunitario, nell’embriogenesi, nello sviluppo e rafforzamento delle ossa (denti compresi). E’ stata studiata anche una sua attività di tipo antitumorale ed una sua capacità di ridurre la produzione di citochine pro-infiammatorie.  In quanto molecola antiossidante, riveste un ruolo fondamentale nella conservazione della membrana cellulare: questa sua attività benefica, capace di combattere i ROS o radicali liberi, lo rende un ingrediente di spicco nei  trattamenti anti-age: ecco infatti che lo ritroviamo anche all’interno della nostra linea dermocosmetica Renovase (in particolare nel Siero Antimacchie Intenso, nella Crema Idratante Intensa e nella Crema Notte Rigenerante).

Una carenza di vitamina A è spesso associata  a:

  • difetti visivi (comprese irritazioni e lesioni oculari);
  • maggiore sensibilità alle infezioni;
  • forfora, capelli secchi ( a causa di un ispessimento del cuoio capelluto);
  • difficoltà nella crescita e sviluppo.

Un eccesso di Vitamina A, invece, può provocare danni al fegato ( come epatomegalia ed insufficienza epatica) e danni alla milza. In caso di gravidanza tale condizione può portare a malformazioni fetali.

Recommended Posts